Così le cellule del cancro sono “scortate” dai globuli bianchi

Uno studio su Nature dimostra che alcune cellule del sistema immunitario possono aiutare il tumore del seno a diffondersi e dare metastasi. Ecco come.

POSSONO staccarsi dal tumore originario, entrare nel circolo sanguigno e, se riescono ad averla vinta sulle strategie difensive, consentire al cancro di colonizzare nuovi organi. Si tratta delle cosiddette cellule tumorali circolanti (Ctc), cellule malate – considerate i precursori delle metastasi – che possono viaggiare nel sangue da sole o in gruppi. Adesso, però, i ricercatori dell’Università di Basilea (Svizzera) hanno pubblicato uno studio su Nature in cui mostrano come queste cellule, quando sono a stretto contatto con un particolare tipo di globuli bianchi, i neutrofili, proliferino molto di più. I neutrofili agirebbero da ‘scorta’ delle cellule tumorali circolanti, facilitando il processo di metastasi. Come? Abbiamo fatto luce sull’argomento con Nicola Aceto, a capo di questo progetto di ricerca, professore di Oncologia e direttore del Cancer Metastasis Laboratory all’Università di Basilea….Continua su Repubblica.it>>

“…IMMAGINATE COSA POTREMMO FARE INSIEME!”

CRACKING CANCER FORUM prospettive e impatti della lotta al cancro. Confronto Nazionale 9,10 maggio – Firenze.

Partecipate! >> https://lnkd.in/g6xAZUk

Informazioni>>www.crackingcancer.it

2019-02-10T20:29:41+00:00