PROGRAMMA PRELIMINARE CRACKING CANCER 2021 2021-06-17T14:11:23+00:00

PROGRAMMA PRELIMINARE CRACKING CANCER 2021

Cracking Cancer nasce dalla consapevolezza che la forza del tumore si sta progressivamente sgretolando ma che a maggior ragione è necessario mettere insieme forze e contenuti tra loro coordinati.

Cracking Cancer È cambiare gli aspetti comunicativi del tumore, È promuovere un’organizzazione in grado di garantire equità e qualità delle prestazioni, È tenere insieme tutti gli attori coinvolti in una logica di sinergia e impegno civile, È tenere aperta la finestra sul futuro per essere in grado di gestire al meglio le sempre più importanti innovazioni che si registrano in campo oncologico.

Cracking Cancer nasce due anni fa a Firenze e vuole essere un’iniziativa itinerante nelle Regioni italiane con l’obiettivo di raccogliere esperienze e portarle a sistema.

PROGRAMMA 1ª giornata 18 Novembre

10.30-12.30 L’ONCOLOGIA TERRITORIALE

Razionale
Il numero imponente di casi prevalenti oncologici richiede una profonda riorganizzazione dell’oncologia che non può basarsi sulle sole strutture ospedaliere. I bisogni del paziente oncologico sono articolati e alcuni di questi trovano più appropriata soddisfazione in ambito oncologico territoriale. Ridisegnare il percorso oncologico ospedale e territorio garantendo una loro piena integrazione è la scommessa per il futuro dell’oncologia.

Introduce e modera Walter Gatti – Giornalista, Direttore editoriale “ITALIAN HEALTH POLICY BRIEF”

Intervengono
Gianni Amunni – Direttore Generale ISPRO – Istituto per lo studio, la prevenzione e la rete oncologica
Giordano Beretta – Presidente AIOM – Associazione Italiana di Oncologia Medica
Oscar Bertetto – Presidente del Comitato Scientifico dell’Associazione per la Prevenzione e la Cura dei Tumori in Piemonte Onlus
Livio Blasi – Presidente CIPOMO – Collegio Italiano dei Primari Oncologi Medici Ospedalieri
Fiorenzo Corti – Vice Segretario Nazionale FIMMG – Federazione Italiana Medici Medicina Generale
Claudio Cricelli – Presidente SIMG – Società Italiana Medicina Generale e delle Cure Primarie
Francesco De Lorenzo – Presidente FAVO – Federazione italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia


15.30-17.30 MOLECULAR TUMOR BOARD (MTB) 

Razionale
Si è assistito negli ultimi tempi ad una grande espansione dell’oncologia mutazionale come strumento di raffinata tipizzazione del tumore e come possibile presupposto per l’utilizzo di farmaci così detti agnostici. Questo tema richiede approfondimenti precisi nell’ottica della definizione dei Molecular Tumor Board di rete oncologica, di criteri di elezione per i pazienti oncologici, del numero e delle caratteristiche delle piattaforme diagnostiche.

Intervengono
PierFranco Conte – Professore Ordinario Oncologia Medica Università degli Studi di Padova, Coordinatore Rete oncologica del Veneto – Direttore UOC Oncologica 2 Istituto Oncologico Veneto Padova
Gennaro Ciliberto – Direttore Scientifico dell’IRCCS Istituto Nazionale Tumori Regina Elena di Roma
Giuseppe Curigliano – Professore Associato di Oncologia Medica, Università di Milano – Medico Direttore Struttura Complessa Sviluppo Nuovi Farmaci per Terapie Innovative, Istituto Europeo di Oncologia
Romano Danesi – Professore Ordinario presso il Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale, Farmacologia, Università di Pisa
Ruggero De Maria Marchiano – Professore Ordinario di Patologia Generale Università Cattolica del Sacro Cuore, Roma; Presidente IIGM – Italian Institute for Genomic Medicine
Anna Sapino – Presidente SIAPEC – Società Italiana di Anatomia Patologica


14.30 – 16.00 NUTRIZIONE IN ONCOLOGIA

Razionale
Il supporto nutrizionale al paziente oncologico è un momento così fondamentale sia per la sua qualità di vita che per la compliance al trattamento.
Occorre che la valutazione dello stato nutrizionale faccia parte delle informazioni necessarie per la presa in carico del paziente.

Intervengono
Paolo Delrio – Direttore Dipartimento “Corp-S Assistenziale e di Ricerca dei Percorsi Oncologici del Distretto Addominale; Direttore S.C. “Chirurgia Oncologica Colorettale”, Istituto Nazionale dei Tumori di Napoli Fondazione “G. Pascale”
Maurizio Muscaritoli – Professore Ordinario di Medicina Interna Dipartimento di Medicina Traslazionale e di Precisione; Direttore, UOC Medicina e Nutrizione Clinica Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico Umberto I, Sapienza Università di Roma

PROGRAMMA 2ª giornata 19 Novembre

10.30-12.30 LE RETI COME SPINTA ORGANIZZATIVA

Razionale
Le reti oncologiche rappresentano il modello organizzativo più adatto alla presa in carico del paziente oncologico. Ancora questo modello non è diffuso in tutte le Regioni ed è necessario fare in modo che si superino queste differenze sul territorio nazionale.
È oltretutto importante che si rafforzi, come promosso da Periplo, un coordinamento forte delle reti oncologiche già operative.

Introduce e modera Gianni Amunni – Direttore Generale ISPRO – Istituto per lo studio, la prevenzione e la rete oncologica.

Intervengono
Vincenzo Adamo – Direttore Oncologia Medica AO “Papardo”, Messina – Coordinatore Rete Oncologica Siciliana Re.O.S.
PierFranco Conte – Professore Ordinario Oncologia Medica Università degli Studi di Padova, Coordinatore Rete oncologica del Veneto – Direttore UOC Oncologica 2 Istituto Oncologico Veneto Padova
Franca Fagioli – Coordinatore della Rete Oncoematologica pediatrica del Piemonte e Valle d’Aosta; Coordinatore della Rete Oncologica Piemonte e Valle d’Aosta
Daniele Farci – Coordinatore AIOM Sardegna e Responsabile Oncologia Nuova Casa di Cura Decimomannu
Sandro Pignata – Direttore Oncologia Medica UroGinecologica, Responsabile scientifico rete oncologica campana, Istituto Nazionale Tumori IRCCS Fondazione “G. Pascale”, Napoli
Paolo Pronzato – Direttore UOC Oncologia Medica 2, IRCCS Policlinico San Martino, Genova; Coordinatore DIAR Oncoematologia Regione Liguria
Fausto Roila – Professore di Oncologia Medica Università di Perugia. Coordinatore Rete Oncologica Umbria
Gianmarco Surico – Coordinatore regionale della Rete Oncologica Pugliese


15.30-17.30 ONCOLOGIA E POST COVID 

Razionale
La Pandemia Covid ha rappresentato un momento di grande criticità anche per l’oncologia, nonostante siano stati forti i tentativi di garantire la presa in carico del paziente oncologico. La sospensione degli screening oncologici e il ridotto accesso gli approfondimenti diagnostici, fanno ritenere possibile un carico oncologico aumentato quantitativamente e qualitativamente.
L’esperienza Covid ha anche messo in evidenza azioni in cui si sono sperimentate modalità di interazione più strutturata tra ospedale e territorio in oncologia.
Da questa esperienza e dalla consapevolezza di uno scenario più complesso devono partire le nostre riflessioni per il futuro.

Introduce e modera Walter Gatti – Giornalista, Direttore editoriale “ITALIAN HEALTH POLICY BRIEF”

Intervengono
Gianni Amunni – Direttore Generale ISPRO – Istituto per lo studio, la prevenzione e la rete oncologica
PierFranco Conte – Professore Ordinario Oncologia Medica Università degli Studi di Padova, Coordinatore Rete oncologica del Veneto – Direttore UOC Oncologica 2 Istituto Oncologico Veneto Padova
Massimo Di Maio – Segretario AIOM – Associazione Italiana Oncologia Medica e Direttore dell’Oncologia Medica presso l’ospedale Mauriziano di Torino
Vittorio Donato – Presidente AIRO – Associazione Italiana di Radioterapia e Oncologia Clinica e Direttore dell’Unità di Oncologia dell’Ospedale San Camillo-Forlanini di Roma
Paolo Gritti – Past-President SIPO – Società Italiana di Psiconcologia; Professore Associato di Psichiatria, Università degli Studi della Campania, Luigi Vanvitelli
Francesco Saverio Mennini – Professore Aggregato, Facoltà di Economia, Università degli Studi di Roma Tor Vergata; Research Director del centro Economic Evaluation and HTA (EEHTA), presso il CEIS, Facoltà di Economia, Università di Roma, Tor Vergata
Sandro Pignata – Direttore Oncologia Medica UroGinecologica, Responsabile scientifico rete oncologica campana, Istituto Nazionale Tumori IRCCS Fondazione “G. Pascale”, Napoli


10.00-11.30 LA RICERCA E L’ONCOLOGIA

Razionale
La pandemia ci ha insegnato che la ricerca è il miglior investimento che possiamo fare per il futuro. Dalla ricerca arrivano possibili soluzioni anche in periodi di crisi come questo. L’organizzazione e le strutture della ricerca in Italia, miglioramento dei processi, il rapporto con l’industria, l’ente regolatore, il finanziamento, esperienze eccellenti. Quali sono le strategie per migliorare e ottimizzare la ricerca di base, traslazionale e clinica?

Introduce e modera Paolo Antonio Ascierto – Presidente della Fondazione Melanoma e Direttore dell’Unità di Oncologia Melanoma, Immunoterapia Oncologica e Terapie Innovative, Istituto Nazionale Tumori IRCCS Fondazione “G. Pascale” di Napoli

Intervengono
Giovanni Apolone – Direttore Scientifico Fondazione IRCCS – Istituto Nazionale dei Tumori di Milano
Pier Luigi Canonico – Ordinario di Farmacologia presso il Dipartimento di Scienze del farmaco dell’Università del Piemonte Orientale e Presidente ISPOR Italy Rome chapter
Gennaro Ciliberto – Direttore Scientifico dell’IRCCS Istituto Nazionale Tumori Regina Elena di Roma
Saverio Cinieri – Presidente eletto AIOM
Filippo De Braud – Ordinario di Oncologia Medica e Direttore Scuola di Specialità di Oncologia, Università di Milano e Direttore Dipartimento OncoEmatologia Fondazione IRCCS Istituto Tumori Milano
Paolo Pronzato – Direttore UOC Oncologia Medica 2, IRCCS Policlinico San Martino, Genova

CRACKING CANCER FORUM 2021: ALCUNE IDEE E ATTIVITÀ

  • Il Premio – “San Giorgio che uccide il drago”
    Premio giovani ricercatori, premio scuole sulla comunicazione del cancro, premio personalità sul campo, premio comunicazione, premio start-up
  • HackCrack – L’hackathon del Cracking Cancer

  • La digitalizzazione nella lotta al cancro
    Big Data e Analisi, pianificazione, servizi, strumenti, digital devices, reti di autocura, connessioni…
  • Digital Call to action
    Call per le imprese healthcare per un servizio digitale
  • Open Innovation per la lotta al cancro
  • Oncologia e ematologia nella prospettiva del cambiamento. Le reti, le sinergie
  • 800 anni di scienza e la lotta al cancro oggi
    Evento per celebrare l’800 anno di fondazione dell’Università di Padova
  • La ricerca e l’oncologia
  • LEAN Thinking e Reti Oncologiche
  • Invecchiamento attivo e lotta al cancro
  • La prevenzione, la formazione e la cultura nella lotta al cancro

Il programma può ancora essere modificato e arricchito in base a proposte e suggerimenti che ci saranno sottoposti anche attraverso questo modulo di contatto (clicca qui e vai al modulo).

Saranno inoltre organizzati degli webinar di confronto e discussione sui progetti e sui temi più rilevanti per l’oncologia italiana.